Faccio un giro sulla mia vita. Poi Torno!

Faccio un giro sulla mia vita. Poi Torno!

04 settembre, 2018

Pesca in Scatola


Un decennio fa per comprare il pesce il massimo era farsi un giro sul molo del mercato ittico (vale per tutta la penisola) e fidarsi della pluriennale esperienza del pescatore per comprare e farsi consigliare il modo migliore di cucinare il prodotto acquistato.

Poi d'un colpo, scoperto da solerti operatori televisivi, il pescatore ha dismesso gli abiti comodi, gli stivali d' ordinanza e  si è vestito di un completo blu con bottoni d'oro e, a bordo di un veliero(?) comodissimo per pescare  attorniato da un a banda di ragazzini saltellanti come equipaggio e propone sempre sorridente - non gli capita mai una giornata storta -, ad un pubblico televisivo sempre più frettoloso e convinto che mangiar bene sia sempre una questione di prezzo e non di altri valori, un prodotto precotto e preconfezionato.

Il risultato è una diseducazione culturale, un' analfabetismo culinario che straccia un pacco di valori sul valore del cosa, dove, come e quando mangiare.

Un Paese il nostro di cultura contadina e peschereccia da sempre, con 7500 km di coste dove ci siamo inventati di tutto, ridotto a pesci bistecca, bastoncini surgelati e tonno in scatola.

Una malinconia struggente.

Per favore  frequentate le banchine dei porti e porticcioli, le pescherie, parlate con i pescatori e gli operatori del mare (non sono solo folklore ma alle volte sono grandi personaggi), comprate prodotti che non sono mai di scarto, come suggerito dalla pubblicità battente, ma buoni e di grande valore nutritivo, datevi una mano, insomma, a salvarvi dall' appannamento peloso ed interessato voluto dalla pubblicità.


Share/Bookmark

Nessun commento: