Faccio un giro sulla mia vita. Poi Torno!

Faccio un giro sulla mia vita. Poi Torno!

17 ottobre, 2017

E puo, Fango nuo



Il Nostro dialetto, emanazione e carta d'identità del nostro microcosmo, ha la tenacità e l'aderenza del fango de Palù.

In questa sua poesia Giovanni Marchesan "Stiata" lo dice con rabbia, a denti stretti e con il sale sulle labbra, descrive noi graisani con parole schiette semplici e terribilmente vere.

FANGO NUO

Fango nùo


Fango de paluo


Là
 xe le le nostre radise

De là vignimo. 


Dopo 'ndemo, femo


Disfemo
 Inpissemo, destuemo

Se scondemo
 
Se mostremo 
Riemo, 
pianzemo 
Bastiememo
 
Puo, preghemo.
 

Cò aqua, nimbi, fogo,


Strighe che dentro vemo,

Conbatemo.

Anche contro 'l ninte 'ndemo...

E dopo,
 Scampemo..scampemo... 

  Lontan o vissin
 ma là tornemo


Là dovemo tornà


Là xe al nostro distin

Là xe le nostre radise

Fin la fin...
Fango 
Fango nuo

Fango del Paluo

Che un dì vemo respirao....
Bevuo.
 

Fango nuo


Tu son là

Speta..Speta..

La tò xente tornarà.
LA DEVE TORNA'....



-Giovanni Marchesan 'Stiata'- 

Share/Bookmark

Nessun commento: