Faccio un giro sulla mia vita. Poi Torno!

Faccio un giro sulla mia vita. Poi Torno!

28 agosto, 2017

Evoluzione di Grado



La mostra in Casa della Musica 
                    GRADO CITTÀ BALNEARE URBANISTICA E ARCHITETTURA

rivista con i modelli in scala costruiti per l' occasione che propongono il modificarsi del territorio comunale strappato letteralmente alla Laguna.

E' chiaro che è stata la nuova vocazione balneare di Grado ad  accompagnare e determinare la crescita della nuova città-

La nuova città si costruirà quindi per parti, tramite successive bonifiche che strapperanno via via sempre nuovi terreni alla laguna fino a raggiungere il perimetro attuale, radicalmente più esteso e variegato.

L'edificazione dell'Hotel Fonzari e del complesso delle Ville Bianchi, costruiti rispettivamente nel 1896 e tra il 1900 e l'anno successivo, influenzerà non poco la crescita del sistema urbano; 
le allora isolatissime ville volute dal barone Bianchi, con il loro orientamento parallelo alla spiaggia e agli stabilimenti balneari, fungeranno da polo attrattivo per l’impianto dei successivi assi viari.
Tra queste emergenze, e con l'ulteriore  offerta territoriale dovuta al nuovo Hotel Fortino, realizzato nel 1903 quasi di fronte al Fonzari ma con un impianto ben più moderno, a cominciare dalla collocazione fronte-mare, si stratificherà l'area privilegiata per gli insediamenti turistici a vario livello.

Nel 1901 la bonifica dell'area tutt'oggi considerata il centro di Grado, offrirà un ulteriore quadro di riferimento per indirizzare la successiva pianta urbana.

Si trattava di aprirsi a un turismo che andava via via acquisendo connotazioni popolari e ‘di massa’. 
Di conseguenza si verrà così configurando anche un nuovo assetto urbano, con una migliore e più articolata disposizione dei servizi pubblici, dal palazzo municipale al-l'ospedale, dalle scuole ad altre strutture essenziali, senza contare la fondamentale costruzione del ponte girevole che nel 1936 unirà l’isola alla terra-ferma. 
A questi lavori si aggiungerà poi la grande impresa della «Bonifica della Vittoria», la frazione di Fossalon, vera e propria città di fondazione ai margini orientali della laguna, che dava all'isola un inaspettato retroterra agricolo.


E da là arrivare ai giorni nostri è un lampo.







Visitate la mostra, sapere com'è cresciuta casa nostra è importante.
Share/Bookmark

Nessun commento: